mercoledì 26 marzo 2014

Facciamo un passo indietro: Cosa è il denaro! Capitolo 01

Questo blog è nato alcuni anni fa a supporto della nostra attività di consulenti aziendali. Essendo molto impegnati anche sul fronte delle riforme sociali e del volontariato, il tempo a nostra disposizione per curare questo luogo di notizie e informazione non è mai stato tanto.

Urge quindi un riavvolgimento del nastro e ripartire direttamente dal cuore dell'argomento del blog. Visto che parliamo di "denaro" e dintorni, cominciamo a visionare cosa sia il denaro.....

Il denaro altro non è che un'idea, un concetto astratto, una rappresentazione della realtà.
E in particolare la rappresentazione di qualcosa che è stato prodotto e che potrebbe essere scambiato. In una ottima definizione qualcuno ha parlato di denaro come la rappresentazione di una "relazione" e non di un oggetto.

Purtroppo il fatto che le persone bramino questa idea e si addormentino sperando che il giorno dopo la loro stanza da letto sia piena di questo concetto astratto, impedisce al cittadino medio di capire questo argomento.
La mancanza di denaro è un problema. Lo si comprende. Oggi chi non ha denaro vive in una condizione miserevole. Ben peggio di altri contesti sociali e altri tempi.
Perchè se prima chi non aveva denaro, pativa enormi difficoltà a sopravvivere (ma anche oggi è così!), adesso grandi difficoltà le patisce anche di un pò di denaro lo ha.
Perchè sembra che non ne basti mai.

In ogni caso il denaro è un modo con cui indichiamo una possibilità. Ovvero la possibilità di potersi procurare beni e servizi che ci servono per sopravvivere ma anche per migliorare la qualità della vita.
Il denaro non ha valore di per se.
Ha valore nella misura in cui permette di acquisire beni e/o servizi.
Al punto che se la nostra tasca fosse piena di denaro ma nei negozi non ci fossero beni da acquistare, quel denaro non servirebbe a niente.

Ma, superato questo concetto mentale apparentemente fin troppo semplice, che differenza ci comporta tutto ciò nella vita di tutti i giorni? Che se non impariamo a comprendere come il denaro si genera, accetteremmo tutte le teorie false che attualmente girano nei mass-media e nelle chiaccherate da bar.

Quali? Citiamo un pò in ordine sparso:
*) Non ci sono soldi per colpa della crisi.
*) Non ci sono soldi perchè le persone spendono troppo.
*) La colpa è dei politici che spendono tutto.
*) Bisogna risparmiare.
*) Le strade non si possono aggiustare nè ci possono essere nuovi banchi nelle scuole perchè lo stato è senza soldi.
*) Se chi ha due lavori, ne facesse uno solo ci sarebbe lavoro anche per i disoccupati.
*) La colpa è di chi evade le tasse.

Solo alcune. Alcune frottole senza alcun fondamento disciplinare. Solo concetti buttati lì, incoerenti e talmente generalisti da essere inapplicabili a qualunque sistema.
Perchè? Non certo perchè lo diciamo noi! Sono dati falsi perchè partono da errate definizioni dei termini che usano.
Ma queste frasi condizionano il nostro modo di vivere. Ci conducono a fare scelte che cambiano il nostro presente e il nostro futuro. Come individui e come membri di una nazione.
Non è poca roba.

Ecco che abbiamo quindi intenzione di cercare di spiegare bene cosa il denaro sia e come funzioni.
Perchè l'unica libertà che abbiamo è la conoscenza.
E senza conoscere non si può essere liberi. Neppure se abbiamo milioni di euro nelle tasche.

Grazie per l'attenzione.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...